Elezioni comunali di Roma

Italia Reale - Liberare Roma dal basso. Contro lobby-banche-sindacati

Istituzione dell’Assessorato agli Esclusi; percorso museale per collegare le raccolte più prestigiose della città; fondo di garanzia per le PMI; destinazione della ‘auto blu’ ai Servizi sociali; recupero e valorizzazione della campagna romana; diminuzione degli Assessorati.

Ecco alcuni dei punti del programma di governo per la Capitale presentati ufficialmente da Italia Reale, il partito dei monarchici che candida il segretario nazionale Angelo Novellino al ruolo di sindaco. Dopo quarant’anni di sostegno ai partiti repubblicani, la lista con il simbolo di Stella e Corona si smarca e scende in campo ripartendo da Roma, con una proposta di cambiamento radicale.

Novellino, Candidato Sindaco di Roma

ANGELO NOVELLINO, UN CANDIDATO SINDACO CON ROMA NEL SANGUE… BLU

E’ morto il Re, viva il Re”, espressione tipica dell’Europa moderna, oggi è un proverbio e significa che tutti possono essere sostituiti.

Angelo Novellino, uno dei 18 candidati a sindaco del Comune di Roma, ha pensato di girare la frase a suo favore e di sostituire un sindaco con un re. Si, perché Novellino è il leader di Italia Reale, un movimento formato come dice lui da “semplici cittadini”, ma anche da alcune teste coronate del nostro Paese, uniti per fare la “controrivoluzione tranquilla”, ossia “una rivoluzione non strillata, come quella di Grillo, ma in cui ci si rimbocca le maniche per offrire ai nostri giovani, in futuro, anche la possibilità di scegliere tra repubblica o monarchia”.

E a dargli man forte arriva anche un recente sondaggio fatto da Sky, in cui oltre il 30% degli italiani preferirebbe un ritorno di re e regina.

L'alternativa non grillina è monarchica

L'alternativa non grillina è monarchica

 Italia Reale si presenta alle elezioni comunali di Roma per portare “risposte concrete e si propone come alternativa non grillina dinnanzi a un sistema che non riesce più a nascondere crepe e limiti e a quello che a buon diritto può definirsi lo sfascio repubblicano”, così dichiara Angelo Novellino, il professionista non della politica, candidato sindaco dei monarchici, alla presentazione di Italia Reale, che correrà da sola al prossimo appuntamento elettorale romano.

La gente è stanca e cerca soluzioni - continua Novellino -, un sondaggio di questi giorni trasmesso da Sky rivela che ben il 31% degli italiani è favorevole alla monarchia.

Difendiamo la Monarchia a viso aperto

italia realeFaccio seguito ad alcuni commenti sul nostro partito per precisare che "Stella e Corona", presente su tutto il territorio nazionale, ha sempre inteso rappresentare, secondo la bella definizione data al nostro partito dal Re Umberto II : " Una forza attiva al servizio della patria e della libertà."

Abbiamo deciso di scendere sempre in campo " per difendere la Monarchia a viso aperto" , sempre seguendo un'altra bella definizione data al nostro partito dal Re Umberto II.

Le donne, gli uomini , i giovani di Stella e Corona dimostrano , in questo periodo in cui viviamo un sistema alla deriva che non ha più nulla da dire alla storia e agli italiani, di mantenere viva nel dibattito politico, culturale e sociale del Paese una questione monarchica.

A Roma la controrivoluzione tranquilla dei monarchici

Parte da Roma la «controrivoluzione tranquilla» dei monarchici

iltempo italiarealeC’è anche Gian Piero Covelli, erede di Alfredo Covelli, fondatore e leader storico del Partito nazionale monarchico, membro dell’Assemblea Costituente e della Camera (dove è conservato il suo archivio).

C’è anche lui nella lista che Italia Reale ha presentato in vista delle elezioni comunali di Roma. Un ritorno dopo 40 anni passati a sostenere i partiti del «sistema». Ora basta. Lo «sfascio repubblicano» è tale che bisogna tornare a battersi in prima linea. Con le bandiere di casa Savoia e il «glorioso simbolo» Stella e Corona.

Pages