comunicati

SISTEMA ALLO SFASCIO

A voltare le spalle a questa "democrazia senza popolo" non sono soltanto gli elettori che disertano le urne ma, la repubblica "fondata sul lavoro", vede andarsene dall'Italia ben 106 mila giovani all'anno che cercano occupazione all'estero, scappando da un paese definito, dai più, "infelice e senza futuro". 

Aumentano anche i cassintegrati. Sono 53 mila in Veneto, circa 124 mila in Lombardia, e 58.598 in Piemonte.

Il quotidiano, fondato da Indro Montanelli, parla apertamente di "strage silenziosa" ed elenca gli oltre 50 morti suicidi a causa del fisco, in base alle motivazioni lasciate da questi disperati. Nei primi nove mesi dell'anno che si é concluso sono fallite ben 9 mila aziende, mentre circa 5 mila imprese sono state chiuse.

RIFORME ELETTORALI?

COMUNICATO  STAMPA

Mentre la classe politica continua a litigare e a dare esempi indegni, i vari esponenti politici non sanno far altro che minacciarsi, l'un l'altro, di far cadere quello che chiamano governo e di indire nuove elezioni.

Di riforme elettorali non se ne parla. Abbiamo sentito discutere di riduzione del numero dei parlamentari, anziché di riduzione dei privilegi e delle indennità. Abbiamo sentito parlare di "premi di maggioranza" ma non abbiamo sentito proporre il ritorno ad un sistema ove, gli elettori possano esprimere le loro preferenze e decidere, così, quale debba essere la classe dirigente del Paese.

LE SPACCIANO COME RIFORME

COMUNICATO STAMPA

LE SPACCIANO COME RIFORME

Il Partito di Italia Reale - Stella e Corona denuncia come un sistema asfittico, ormai ai suoi ultimi epigoni, che non ha più nulla da dire agli italiani, risponda alle esigenze di servizi decentrati, concentrando uffici e distribuendo, invece, sul territorio, poltrone ben retribuite per politici vari.

Il Partito di Italia Reale ricorda come i punti di riferimento dell'Amministrazione Monarchica siano sempre stati:

Riprendiamoci la sovranità nazionale

Italia Reale: Usciamo dall’Euro per riprenderci la sovranità nazionale

«Oggi si è riunita a Roma - alla presenza di Massimo Mallucci, Angelo Novellino, Fabrizio de Lorenzo, Gian Piero Covelli, Franco Ceccarelli – la Direzione Nazionale di Italia Reale-Stella e Corona - afferma in una nota Italia Reale -.

Il movimento denuncia un sistema oligarchico succube della tirannide burocratica europea, espressione di poteri finanziari internazionali che hanno come obiettivo l’impoverimento degli Stati mediterranei e la distruzione delle Nazioni, oltre all’acquisto, a prezzo di saldo, di imprese, infrastrutture e servizi.

È stata creata, in Italia e non solo, un’economia di guerra in tempo di pace.

Italia Reale auspica la ridefinizione della partecipazione dell’Italia in Europa, ponendosi come battaglia politica l’uscita dal sistema dell’Euro, come unica via possibile per riacquisire la piena sovranità nazionale».

L’astensione fotografa l’impresentabilità dei partiti

Ballottaggio, Novellino: “L’astensione fotografa l’impresentabilità dei partiti”

L’astensionismo record - dichiara Angelo Novellino, segretario nazionale del partito monarchico Italia Reale - che ha caratterizzato il ballottaggio romano è l’inequivocabile sintomo dell’inadeguatezza dei candidati e dell’impresentabilità dei partiti.

La clamorosa sconfitta di Gianni Alemanno –prosegue Novellino – segna un punto di svolta non procrastinabile per la ricostruzione di un diverso centrodestra, che sappia finalmente ripartire ricco di idee e fondato sulla cultura e sui valori nazionali. Intanto, non resta che augurare buon lavoro al neo sindaco Marino”.

via

http://www.lecitta.it/roma-capitale/98-roma-capitale/2935-ballottaggio-novellino-l-astensione-fotografa-l-impresentabilita-dei-partiti.html

 

Pages